Bacheca

  • Idoneità Sportiva Post Covid-19

      Di seguito le ultime direttive in merito al rilascio (o rinnovo) dell''idoneità sportiva post Covid 19. Fonte: circolare del Ministero della Salute. In fondo all''articolo trovate il link con la circoalre completa   ------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------   Il medico valutatore, ai fini del primo rilascio o del rinnovo dell''idoneità sportiva ovvero nei casi di infezione da Sars-COV-2 sopraggiunta in corso di validità della certificazione, ai fini della ripresa dell''attività sportiva, dovrà distinguere gli atleti in: Atleti Covid-19+ (positivi) accertati e con guarigione accertata secondo la normativa vigente, ed atleti che, pur non avendo ricevuto una diagnosi certa di infezione da Sars-COV-2 mediante test molecolare, abbiano tuttavia sviluppato, a giudizio del medico valutatore, una sintomatologia suggestiva di Sars-COV-2 (e cioè, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, temperatura corporea > 37,5 °C, tosse, astenia, dispnea, mialgie, diarrea, anosmia, ageusia) in un periodo compatibile con la circolazione del virus. Pertanto, a giudizio del medico valutatore, gli atleti saranno suddivisi, secondo la classificazione (Tabella 1) dei National lnstitutes of Health (NIH) riportata anche nella Circolare del Ministero della Salute del 30/11/20 recante "Gestione domiciliare dei pazienti con infezione da Sars- COV-2" in: Atleti che hanno presentato "infezione asintomatica o presintomatica" o "Malattia lieve" e che comunque non siano ricorsi a ricovero ospedaliero e/o terapie antibiotiche, cortisoniche o epariniche a causa di infezione da Sars-COV-2; Atleti che hanno presentato "Malattia moderata" o che comunque siano ricorsi a ricovero ospedaliero e/o terapie antibiotiche, cortisoniche o epariniche a causa di infezione da Sars-COV-2; Atleti che hanno presentato "Malattia severa" o "Malattia critica".   Stadio Caratteristiche Infezione asintomatica o presintomatica Diagnosi di SARS-CoV-2 in completa assenza di sintomi   Malattia lieve Presenza di sintomatologia lieve (es. febbre, tosse, alterazione dei gusti, malessere, cefalea, mialgie), ma in assenza di dispnea e alterazioni radiologiche Malattia moderata SpO2 ≥ 94% e evidenza clinica o radiologica di polmonite   Malattia severa SpO2 < 94%, PaO2/FiO2 < 300, frequenza respiratoria > 30 atti/min (nell’adulto), o infiltrati polmonari > 50% Malattia critica Insufficienza respiratoria, shock settico e/o insufficienza multiorgano     Tabella 1: stadi clinici della malattia COVJD-19 in base alla classificazione NIH.         Atleti Covid-19- (negativi) e atleti asintomatici (non testati) nel periodo della     Nel gruppo A1 si raccomanda di integrare la visita medica e gli esami strumentali e di laboratorio previsti dalle normative per la certificazione alla pratica della specifica disciplina sportiva con i seguenti approfondimenti diagnostici: Test ergometrico incrementale massimale con monitoraggio elettrocardiografico (ECG) e valutazione della saturazione di O2 a riposo, durante e dopo il test; Ecocardiogramma color-Doppler; Esame spirometrico con determinazione di: capacità vitale forzata (FVC), volume espiratorio forzato al primo secondo (FEV-1), indice di Tiffenau, picco di flusso espiratorio e flussi a volumi intermedi, e massima ventilazione volontaria (MVV); tali esami spirometrici dovranno essere eseguiti anche per gli sport della Tabella A dell''ALL 1 del Decreto ministeriale 18 febbraio 1982 - Norme per la tutela sanitaria dell''attività sportiva I summenzionati esami vanno eseguiti non prima che siano  trascorsi 30 giorni dall''avvenuta guarigione da Sars- Cov-2 accertata secondo la normativa vigente, o non prima comunque che siano trascorsi 30 giorni dall''avvenuta scomparsa dei sintomi per gli atleti che non hanno ricevuto una diagnosi certa di infezione da Sars-COV-2 mediante test molecolare. Acquisita l''idoneità o l''attestazione di "Ritorno all''attività", l''atleta potrà riprendere gradualmente gli allenamenti e/o l''attività, sotto l''attento controllo del Responsabile sanitario della società sportiva. Qualora l''atleta dilettante necessiti, per motivi agonistici di livello nazionale o internazionale, di ridurre il periodo intercorrente tra l''avvenuta guarigione e la ripresa dell''attività, potrà essere adottato, su giudizio del medico valutatore, il protocollo di esami e test previsto dalla Federazione Medico Sportiva Italiana per la ripresa dell''attività sportiva degli atleti professionisti. (per consultazione https://fmsi.it/images/img/archivio/protocollo_FMSI_ripresa-att-sport_20200430-3.pdf)     Nel gruppo A2 si raccomanda di integrare la visita medica e gli esami strumentali e di laboratorio previsti dalle normative per la certificazione alla pratica della specifica disciplina sportiva con i seguenti approfondimenti diagnostici: Test ergometrico incrementale massimale con monitoraggio elettrocardiografico e valutazione della saturazione di O2 a riposo, durante e dopo il test; Ecocardiogramma color doppler;   ECG Holter 24hr inclusivo di una seduta di allenamento o di sforzo;   Esame spirometrico con determinazione di: capacità vitale forzata (FVC), volume espiratorio forzato al primo secondo (FEV-1), indice di Tiffenau, picco di flusso espiratorio e flussi a volumi intermedi, e massima ventilazione volontaria (MVV); tali esami spirometrici dovranno essere effettuati anche per gli sport della Tabella A dell''ALL 1 del Decreto ministeriale 18 febbraio 1982 - Norme per la tutela sanitaria dell''attività sportiva agonistica Esami ematochimici (Emocromo completo, ALT/AST, Gamma GT, Creatininemia, CPK isotipi cardiaci, Troponina, LDH, PT/PTT, INR, Elettroforesi proteica, PCR, Ferritina, Esame urine completo). A giudizio del medico valutatore la visita medica potrà essere integrata con: Diagnostica per immagini polmonare; Diffusione alveolo-capillare; Valutazione cardiopolmonare integrata durante test ergometrico incrementale massimale (cardiopulmonary exercise test - CPET). I summenzionati approfondimenti diagnostici vanno eseguiti non prima che siano trascorsi 30 giorni dall''avvenuta guarigione da Sars-Cov-2 accertata secondo la normativa vigente. Acquisita l''idoneità o l''attestazione di "Ritorno all''attività", l''atleta potrà riprendere gradualmente gli allenamenti e/o l''attività, sotto l''attento controllo del Responsabile sanitario della società sportiva. Qualora l''atleta dilettante necessiti, per motivi agonistici di livello nazionale o internazionale, di ridurre il periodo intercorrente tra l''avvenuta guarigione e la ripresa dell''attività, potrà essere adottato, su giudizio del medico valutatore, il protocollo di esami e i test previsto dalla Federazione Medico Sportiva Italiana per gli atleti professionisti. (per consultazione https://fmsi.it/images/img/archivio/protocollo_FMSI_ripresa-att- sport_20200430-3.pdf)     Nel gruppo A3 si raccomanda di integrare la visita medica e gli esami strumentali e di laboratorio previsti dalle normative per la certificazione alla pratica della specifica disciplina sportiva con i seguenti approfondimenti diagnostici: Valutazione cardiopolmonare integrata durante test ergometrico incrementale massimale (cardiopulmonary exercise test- CPET), con monitoraggio ECG e con valutazione della saturazione di O2 a riposo, durante e dopo test; Ecocardiogramma color-Doppler; ECG Holter 24hr, inclusivo di una seduta di allenamento o di sforzo; Esame spirometrico con determinazione di FVC, FEVl e MVV (anche per gli sport della Tabella A dell''ALL 1 del Decreto ministeriale 18 febbraio 1982 - Norme per la tutela sanitaria dell''attività sportiva agonistica); Esami ematochimici (Emocromo completo, ALT/AST, Gamma GT, Creatininemia, CPK isotipi cardiaci, Troponina, LDH, PT/PTT, INR, Elettroforesi proteica, PCR, Ferritina, Esame urine completo). A giudizio del medico valutatore la visita medica potrà essere integrata con: Diagnostica per immagini polmonare; Diffusione alveolo-capillare. I suddetti esami vanno eseguiti non prima comunque che siano trascorsi 30 giorni dall''avvenuta guarigione da Sars-Cov-2 accertata secondo la normativa vigente. Acquisita l''idoneità o l''attestazione di "Ritorno all''attività", l''atleta potrà riprendere gradualmente gli allenamenti e/o l''attività, sotto l''attento controllo del Responsabile sanitario della società sportiva.   Si rappresenta, inoltre, che per ciascun gruppo (A1, A2 ed A3) sarà facoltà del medico valutatore   richiedere ulteriori accertamenti, qualora nel corso della visita medica e/o da quanto emerso dalla documentazione esaminata ne ravvisi la necessità. A tale scopo sono stati emanati dalla Federazione Medico Sportiva Italiana specifici protocolli, quali, in particolare i Protocolli Cardiologici per il Giudizio di Idoneità  allo Sport Agonistico (COCIS 2017, rev. 2018) (per consultazione https://fmsi.it/it/archivio/archivio- news/323-protocolli-di-cardiologia-per-il-giudizio-di-idoneit%C3%A0-allo-sport-agonistico-cocis.html)   Una volta ultimato l''iter di esami, il medico valutatore, rilascerà: Il Certificato di idoneità alla pratica dello sport agonistico" in caso di primo rilascio/rinnovo periodico della visita medica L''Attestazione di "Ritorno all''attività (Return to Play)" come da Allegato C (da conservare in copia nella scheda valutativa dell''atleta, unitamente alle risultanze della visita medica e degli accertamenti eseguiti), in caso di sopraggiunta infezione da Sars-CoV-2 con certificazione in corso di validità.   Nel gruppo B gli Atleti dovranno effettuare gli accertamenti sanitari previsti dalla normativa ai fini dell''eventuale riconoscimento dell''idoneità, nonché ulteriori esami specialistici e strumentali richiesti dal medico valutatore su motivato sospetto clinico. Si ritiene infine che per gli atleti che non siano risultati positivi e per gli atleti "asintomatici non testati per Covid-19" si debba procedere a visita di idoneità nel rispetto della scadenza naturale della precedente certificazione.     Tutti gli atleti al termine della visita dovranno sottoscrivere il documento denominato "Allegato A" (da conservare in copia nella scheda valutativa dell''atleta). Qualora l''infezione da Sars-COV-2 sopraggiunga in corso di validità della certificazione di idoneità alla pratica dello sport agonistico, oppure qualora l''atleta manifesti una sintomatologia suggestiva di Sars-COV-2 (a titolo esemplificativo ma non esaustivo, temperatura corporea > 37,5 °C, tosse, astenia, dispnea, mialgie, diarrea, anosmia, ageusia) successivamente alla data di rilascio della certificazione di idoneità alla pratica dell''attività sportiva agonistica, l''atleta è tenuto ad informare - oltre che il proprio Medico di Medicina Generale o il Pediatra di Libera Scelta - il Medico Sociale {ove presente) della Società/Federazione Sportiva Nazionale/Ente di Promozione Sportiva/Disciplina Sportiva Associata e, ad avvenuta guarigione, a trasmettere al Medico Specialista in Medicina dello Sport o alla Struttura di Medicina dello Sport certificatori dell''idoneità in corso il modulo allegato denominato "Allegato B" (da conservare in copia nella scheda valutativa dell''atleta), affinché possa essere valutata l''opportunità di procedere al rilascio dell''attestazione  di "Ritorno all''attività".       http://www.marathoncremona.it/public/documenti/circolare-idoneita-sportiva-np-covid-13-1-20.pdf

  • Marathon Cremona... Scommessa vinta

    Marathon Cremona… Scommessa vinta. Finalmente, dopo due lunghi anni, siamo riusciti a riallacciare e riabbracciare amicizie, compagnie e storie, podistiche e non, che causa pandemia inevitabilmente si sono allentate, forse un po’ smarrite. L’occasione è quella classica, quella giusta: la tradizionale cena di Natale del Marathon Cremona, voluta fortemente da tutto il consiglio guidato dal Presidente Ervano Vicini. E’ stata soprattutto l’occasione per festeggiare i trent’anni del Marathon Cremona, con la storia della sua fondazione, targata 1991, raccontata dai diretti interessati. Infatti invitati d’onore sono stati tutti e sette i Presidenti che, non solo hanno fondato il Marathon, ma lo hanno anche guidato in questi trent’anni. La serata ha visto anche la partecipazione dell’Assessore allo Sport del Comune di Cremona Luca Zanacchi, che ha impreziosito la serata con un suo intervento. Dopo le consuete premiazione c’è stata la presentazione della nuova canotta sociale per festeggiare il trentennale della società, che verrà omaggiata a tutti gli iscritti al Marathon Cremona del 2022.A questo link trovate le foto della serata: https://www.facebook.com/media/set/?set=a.2714787942156888&type=3     Albo dei Presidenti     Agostino Della Frera 1991-1994 Fabio Galli 1995-1996   Mario Pedroni 1997-2006   Massimo Chiodelli 2007-2008   Claudio Ardigò 2009-2010   Giuseppe Gazzaniga 2011-2017   Ervano Vicini 2018-      

  • Tesseramento 2022

    NOI SIAMO PRONTI... E VOI??? Sono ufficialmente aperte le iscrizioni per l'anno 2022 Iscrizione promozionale di 1 anno (nuovi tesserati 2022): - € 50, comprensivo di tesseramento FIDAL e t-shirt societaria (solo neo iscritti o futuri iscritti al Marathon Cremona) Iscrizione biennale 2022/2023: - € 140, comprensivo di tesseramento FIDAL per il biennio 2022/2023 e kit abbigliamento formato da:      - tuta di rappresentanza      - canotta e pantaloncini da gara      - zainettoN.B.: coloro che nel 2021 hanno usufruito del tesseramento "promozionale", devono necessariamente effettuare l'iscrizione biennale. Rinnovo 2022 per i già tesserati: - € 70, comprensivo di tesseramento FIDAL per l'anno 2022 e gadget (canotta trentennale) Tesseramento UISP - Atletica: - € 40, comprensivo di tesseramento UISP e t-shirt societaria. Rinnovo UISP - Atletica (per coloro che sono anche tesserati FIDAL):- € 15, comprensivo di tesseramento UISP Tesseramento UISP - Nordic Walking: - € 20, comprensivo di tesseramento UISP + gadgetRinnovo UISP - Nordic Walking:- € 30, comprensivo di tesseramento UISP + gadget Si ricorda ai soci che in assenza di certificato medico sportivo scaduto non si potrà procedere all'affiliazione FIDALE' possibile effettuare l'iscrizione tramite bonifico bancario:Beneficiario: ASD Marathon CremonaIBAN: IT47J0503411430000000003155Causale: rinnovo iscrizione/nuovo tesseramento - nome e cognome socio Si ricorda che i nuovi iscritti 2022 devono scaricare la modulistica ai seguenti link e inviarla via email al seguente l'indirizzo: info@marathoncremona.it  Modulo iscrizione annuale Running Modulo iscrizione biennale Running Modulo iscrizione annuale Nordic Walking   Il ritiro del gadget 2022 avverrà presso la nostra sede alle Colonie Padane.   🔔PROSSIME APERTURE🔔          🔔DELLA SEDE🔔 🔹Mer 12 Gennaio 18-19 Prima apertura del 2022   …successive date del mese: 🔹Sab 15 Gennaio 14.30-16 🔹Mer 19 Gennaio 18-19 🔹Sab 22 Gennaio 14.30-16 🔹Mer 26 Gennaio 18-19 🔹Sab 29 Gennaio 14.30-16    

  • Marathon Cremona su Spotify - aggio[...]

    Carissimi runners & walkers, su Spotify potete ora ascoltare la playlist del Marathon Cremona. Tante ore di buona musica da ascoltare durante la giornata, da soli o in compagnia. Per collegarvi cliccate sul link in basso. BUON ASCOLTO!   Playlist Spotify - Marathon Cremona

In evidenza

appuntamenti nordic walking   MARTEDI' 26 ottobre   ore 17.45 corso base 👁... [continua]